Disturbo di panico: Sintomi degli attacchi di panico

Sintomi del disturbo di panico

Il disturbo di panico può essere un disturbo debilitante e chi ne soffre può arrivare a credere di essere affetti da qualcosa di molto peggio di un semplice disturbo d’ansia.
In realtà, il disturbo di panico potrebbe essere confuso con altri gravi problemi di salute, tra cui attacchi di cuore, tumori cerebrali e sclerosi multipla.
Migliaia di persone, dopo il primo attacco o dopo un attacco peggiore, si recano in ospedale nella convinzione che qualcosa di molto grave stia accadendo.
A volte, infatti, l’attacco di panico è così forte che la persona pensa di morire.
In realtà, queste persone non stanno semplicemente soffrendo di un attacco di panico ma di una marea di ansia estrema che causa gravi sintomi fisici.
I sintomi degli attacchi di panico terminano dopo pochi minuti se si utilizzano delle semplici strategie.

Le cause dei sintomi della sindrome da panico
Una delle prime domande che ci si pone è perché l’ansia può causare questi tipi di sintomi?
Gli attacchi di panico sono molto complessi e le sue cause non sono completamente note.
Le ragioni più comuni che provocano la sindrome di panico sono i sintomi fisici, tra cui:
-Iperventilazione.
La principale causa di sintomi del disturbo di panico è proprio l’iperventilazione. Esso può essere anche causata da una respirazione rapida, profonda o da una respirazione superficiale.
L’iperventilazione, quindi, è sia una causa sia un sintomo del disturbo di panico.
-Stress estremo.
Gli attacchi di panico sono uno stress estremo.
Questo stress estremo rende gli ormoni ad uscire dall’equilibrio, a far aumentare la frequenza cardiaca, causando nausea e molto stress.
-Psicosomatici.
Alcuni sintomi sono causati semplicemente dalla mente. Non è del tutto chiaro come la mente fa sì che questi sintomi finiscono per sensazioni, mentre altre semplicemente creano i sintomi durante l’attacco, quest’ultimi nnon hanno causa fisica diretta.
-Ipersensibilità.
Consiste quando si passa attraverso un sentimento normale, o quasi normale, e quella sensazione che “sembra” essere molto peggio.
Ad esempio, il provare una normale quantità di dolore alle gambe sembra che la gamba sia stata tagliata.

I sintomi di un attacco di panico
Gli attacchi di panico possono causare sintomi incredibilmente strani. Alcune persone non riescono a deglutire o hanno l’impressione che la lingua sia stata inghiottita.
Altre persone, invece, si sentono come se le loro braccia o le loro gambe si spostino involontariamente.
Tuttavia, i sintomi più comuni sono:
-Palpitazioni o battito cardiaco rapido
-Pressione sul cuore o sensazione di essere pressato
-Dolore toracico ,di solito tagliente e vicino al cuore
-Ondate di caldo e sudore
-Difficoltà di respirazione
-Vertigini e sensazione di svenimento
-Difficoltà di pensiero, come se il suo cervello non funzionasse correttamente
-Debolezza, bruciore, intorpidimento o formicolio alle braccia, gambe e mani
-Difficoltà di rimanere in piedi
-Sensazione di bruciare su tutta la pelle
-Sensazione di essere sul punto di morire o che il mondo stia per finire
-Difficoltà di concentrazione su qualsiasi altra cosa al di là dei sintomi
-Sensazione di fuggire
-Difficoltà nell’udito, come se l’orecchio fosse chiuso o tinnito
-Eruttazione, gonfiore o altri gas
-Sensazione di espansione del torace
-Cambiamenti della vista
-Paura schiacciante
-Depersonalizzazione o sensazione di essere fuori di sé
-Nausea, di solito con dolore o fastidio allo stomaco
-Pressione alla testa, eventualmente con emicrania
-Sensazione di andare in bagno
Non tutti hanno questi sintomi in ogni attacco di panico. Inoltre, se si avvertono questi sintomi non significa che stia per accadere un attacco di panico, anche se sono solo alcuni dei sintomi più comuni che possono verificarsi durante un attacco.

Altri sintomi della sindrome da panico
Il disturbo di panico non causa solo attacchi di panico. Essa provoca anche altri sintomi che possono verificarsi in qualsiasi momento durante il giorno.
Questi sintomi non sono necessariamente parte di una diagnosi di disturbo di panico ma possono verificarsi se la persona soffre già di disturbo di panico:
-La paura di un attacco di panico.
Molte persone hanno paura costante di sviluppare un altro attacco di panico. In alcuni casi, questa paura può effettivamente causare un attacco di panico.
-Agorafobia.
Agorafobia è quando il disturbo di panico è così grave che si inizia ad avere paura di uscire da casa. Di solito le persone ricevono la diagnosi di disturbo di panico “con” o “senza” agorafobia.
-Attacco di panico con sintomi limitati.
Questo succede quando si inizia a sentire alcuni dei sintomi del disturbo di panico ma non si è mai sviluppato un attacco completo, forse perché si è riusciti a fermare l’azione con successo o semplicemente perché non si è concretizzato.
-Sintomi da stress.
La sindrome di panico mette causa molto stress e non è raro avvertire i vari sintomi per tutta la giornata. Questi includono, tra gli altri, dolore alle gambe, debolezza, stanchezza e nausea.
-Ansia per la propria salute.
Con lo sviluppo di un attacco di panico, molte persone iniziano a preoccuparsi e ad andare in ansia per la propria salute, convincendosi che qualcosa non vada bene e iniziando a ricercare i sintomi su internet.
Il disturbo di panico può anche causare sintomi di ansia generalizzata, ciò contribuisce spesso ad avere ansia per la propria salute, diventando più inclini a soffrire di attacchi di panico.

Considerazioni importanti sui sintomi della sindrome di panico
E ‘sempre una buona idea parlare con un medico quando si è preoccupati per la propria salute.
Solo un medico, infatti, può assicurare che i sintomi non sono causati da qualcosa di più grave di un disturbo di panico.
Tuttavia, è importante considerare quanto segue:
-La reazione peggiora gli attacchi.
Il modo di reagire agli attacchi di panico può peggiorarli. E’ consigliabile cercare di essere distratti, in modo da non pensare troppo al panico. Può essere difficile da fare, ma non lasciate che i pensieri e le reazioni amplifichino il disturbo di panico.
-Non essere sicuri di avere un attacco.
Quando ci si sente un sintomo, ricordare che i sintomi non causano automaticamente l’attacco, in quanto possono essere causati da ansia generalizzata, dalla respirazione o anche da niente. Se, quando si verificano questi sintomi, si pensa di stare per avere un attacco di panico, la probabilità di averne realmente uno potrebbe aumentare.
-Non si muore a causa di un attacco di panico.
In particolare, è importante ricordare che un attacco di panico non uccide. Non si può morire di ansia. Se si vuole superare il disturbo di panico, si deve imparare a non avere paura degli attacchi. Se si tenta di evitare gli attacchi, probabilmente si ha uno, perché si sta sempre pensando di non averlo. Se si accetta di avere il disturbo di panico e andare avanti con la propria vita normalmente, sarà più facile superare gli attacchi di panico.
I sintomi degli attacchi di panico possono essere spaventosi e, se non trattati, gli attacchi di panico possono dominare la propria vita.
Si può sbarazzarsi di questi sintomi, utilizzando strategie appositamente studiate per eliminare i sintomi mentali e fisici specifici.

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2018 Frontier Theme